Giudici robot? In Estonia pare diventeranno realtà

News

L’Estonia non smette di stupirci. Dopo aver lanciato la residenza elettronica a fine 2014, pare proprio che sia arrivato il momento dei primi giudici robotici.

Secondo le parole di Ott Velsberg, 28enne Chief Data Officier dell’Estonia, nel prossimo futuro gli 1.3 milioni di cittadini estoni avranno la possibilità di vedere servizi di intelligenza artificiale integrati nei processi giudiziari. Con la speranza di ridurre il carico ai giudici e ai tribunali, infatti, il Ministro della Giustizia estone ha chiesto di valutare un sistema intelligente in grado di gestire processi riguardanti cifre fino a 7000€. La speranza, ovviamente, è quella di dedicare le intelligenze umane a curarsi di aspetti più delicati e su cui è richiesta maggiore prudenza.

Il progetto, sebbene sia ancora nelle sue primissime fasi, si presume partirà nella seconda parte di quest’anno e si concentrerà sulle dispute di genere contrattuale. L’idea è quella di far caricare la documentazione dalle due parti e l’intelligenza artificiale emetterà una sentenza, appellabile ad un giudice umano.

Staremo a vedere. C’è da dire che in Estonia il processo di integrazione di intelligenza artificiale in processi governativi non è nuovo. Basti pensare che, a partire dal 2017, sono ben 13 le funzioni integrate. Una, in particolare, ha permesso di far risparmiare oltre 600.000€ in mancati sopralluoghi usando dei sistemi di visione artificiale che sono in grado di capire se i campi siano stati veramente mietuti prima di emettere finanziamenti.

Please follow and like us:
No Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

News
PathAI: 60 milioni di euro per identificare le malattie gravi

La startup statunitense PathAI ha sviluppato una piattaforma basata su intelligenza artificiale il cui obiettivo è la diagnosi e la classificazione delle malattie gravi. Poco fa hanno chiuso un round (series b) di investimento grazie al supporto dei fondi di venture capital General Atlantic, General Catalyst e altri. Negli ultimi …

News
Intelligenza Artificiale al servizio dell’agricoltura

TensorFlow, la libreria open source di Google Brain per la creazione di applicazioni basate su intelligenze artificiali, è stata utilizzata dai ricercatori del laboratorio PlantVillage dell’Università Penn State e dall’Istituto Internazionale dell’Agricoltura Tropicale (IITA) per permettere agli agricoltori africani di diagnosticare celermente malattie sulle piantagioni di manioca, dando loro così …

News
Google scioglie il suo panel sull’etica dell’intelligenza artificiale

Dopo solo 10 giorni dall’annuncio della sua formazione, Google ha da poco comunicato che l’ATEAC, il panel composto da 8 esperti di intelligenza artificiale, è appena stato sciolto. La ragione pare sia legata ad una protesta avanzata dai dipendenti dell’azienda relativa ad uno degli otto componenti, Kay Coles James. Tale …

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial